Photofarm

Il social network di fotografia naturalistica e reportage

Informazioni

Quelli della Macro

Gruppo di discussione, tecnica, attrezzature e fotografie macro.

Membri: 55
Attività più recente: 17 Giu 2013

La Macrofotografia Nauralistica

Il sole mostra il suo volto. Il vento è assente.
Sono le 5 del mattino.
La natura sta ancora dormendo. E’ il momento che gli insetti intorpiditi
e coperti ancora di rugiada aspettano i primi raggi di sole caldo
per permettere loro di volare e svolgere le loro attività ...
Insetti, fiori, bacche, licheni,muschi e piccoli animali appartengono a
un mondo in miniatura spesso difficilmente apprezzabile dall’uomo,
difficilmente osservabile se non con tecniche ed obiettivi particolari.


La macro-fotografia è la capacità di giocare con la luce e rappresentare
la vita dal piccolo in grande...

Forum di discussione

Litepanels, adatti alla macro?

Iniziata da Marco Antonini. Ultima risposta di Andrea 13 Feb 2012. 20 Risposte

Visitando il sito bogen imaging ho notato questi interessanti pannelli a led…Continua

Tecnica, obiettivi, accessori, software

Iniziata da Christian Patrick Ricci. Ultima risposta di Francesca Bianchi 30 Giu 2011. 7 Risposte

QUI I POST INERENTI

FOTOGRAFIE MACRO

Iniziata da Christian Patrick Ricci. Ultima risposta di Antonio Muggeo 11 Giu 2011. 8 Risposte

QUI LE FOTOPer cortesia sarebbe bello indicare i dati di scatto per favorire tutti gli utenti.Continua

Corso di 1° livello Macro concluso

Iniziata da Christian Patrick Ricci. Ultima risposta di Christian Patrick Ricci 7 Apr 2011. 20 Risposte

Ciao a tutti i corsisti del 1° livello Macro. Qui le immagini e eventuali domande su quanto discusso in Aula.ciao a tuttiChristianContinua

Corsi e Workshop di Macrofotografia

Iniziata da Christian Patrick Ricci. Ultima risposta di Christian Patrick Ricci 5 Mar 2011. 1 Risposta

Corsi e workshops di Macrofotografia…Continua

Tag: ricci, fotografia, patrick, christian, workshop

100mm o 180/200mm

Iniziata da Christian Patrick Ricci. Ultima risposta di Christian Patrick Ricci 3 Gen 2011. 9 Risposte

Bella iniziativa!Ho subito un quesito per voi...Premesso che il 100mm comincia a starmi stretto come distanza di lavoro,meglio duplicarlo oppure comprarsi direttamente un 180 o 200 macro?Continua

Tag: foto, macro, nikon, sigma

E gli insetti?

Iniziata da paola12. Ultima risposta di Antonino La Spina 11 Dic 2010. 15 Risposte

Mi sta bene conoscere quali ottiche siano le migliori, ma ritengo anche importante approfondire le informazioni in merito ai soggetti delle nostre macro, mi riferisco in particolare agli insetti.Un…Continua

Spazio commenti

Commento

Devi essere membro di Quelli della Macro per aggiungere commenti!

Commento da Christian Patrick Ricci su 3 Gennaio 2011 a 14:47

UN INVITO A TUTTI

PER CORTESIA  SCRIVIAMO NEI TOPIC ADATTI E NON IN QUELLO GENERICO, IN QUESTO MODO POSSIAMO AVVIARE DISCUSSIONI COSTRUTTIVE E DI FACILE CONSULTAZIONE

Commento da Christian Patrick Ricci su 3 Gennaio 2011 a 12:14

Beh visto che si parla di sensori full frame e aps-c facciamo un bel distinguo.

- Profondità di campo  e rapporti di riproduzione

L'aps-c è una porzione di campo rispetto al full frame, a parità di distanza di ripresa abbiamo differenti inquadrature, per avere la stessa
inquadratura devo allontanarmi dal soggetto.

Ne consegue una diminuzione del rapporto di ingrandimento, la profondità di campo però risulterà maggiore.

Se invece scattiamo alla stessa distanza dal soggetto, con la stessa apertura impostata sul medesimo obiettivo , la profondità di campo sarà inferiore rispetto al pieno formato.

Il rapporto di ingrandimento sarà lo stesso indipendentemente dal sensore, in questo caso l'immagine su aps-c verrà " croppata" apparendo simile se avessimo
usato una focale superiore con il full frame.

-Le focali più comuni e la profondità di campo

50/60mm

100/105 mm

180/200mm

A parità di diaframma e ingrandimento sembrerà strano ma, maggiore è la focale e maggiore sarà la profondità di campo, questo non è dato dalla lunghezza focale ma piuttosto
dall'assimetria dello schema ottico.

Un 50/60mm a ingrandimento 1:1 f 8 ha una PDC di 1,1mm davanti e dietro il soggetto.

un 100/105 con stesso ingrandimento e diaframma una pdc di 1,3mm davanti e dietro il soggetto.

un 180/200 con stesso ingrandimento e diaframma una pdc di 1,5mm davanti e dietro.

Pochi decimali di differenza ma in macro anche pochi decimali hanno il loro peso,

Un tele macro offre non solo una distanza di messa a fuoco maggiore un angolo di campo più stretto e uno sfondo più uniformemente sfuocato ma
anche una maggior profondità di campo.

Di conseguenza si capisce perchè i tele macro sono la scelta preferita dai fotografi naturalisti, anche se- mi piace usare a seconda di quello che voglio rappresentare tutti gli obbiettivi a disposizione dal grangangolo per macro ambientata al 400mm per close up di azione.

ciao

a tutti

Commento da paola12 su 3 Gennaio 2011 a 10:57

grazie Fabio!

almeno tu le hai vendute le vecchie ottiche della reflex a pellicola... io le ho regalate! sob!

rimpiango molto il 50mm pentax, era un ottimo obiettivo per la macro (con gli anelli distanziatori) ma non penso che avrei potuto usarlo sulla sony, i raccordi ci sono ma non facili da trovare, inoltre mi dicono che i riusltati non sono un granchè su un sensore di grandezza inferiore, non capisco come mai.

ciaooo!

Commento da fabio liverani su 3 Gennaio 2011 a 8:54

c'è da dire che sul full frame, ove le case madri non hanno cambiato innesto impieghi con grande soddisfazione tutte le vechie ottiche, che spesso son anche meglio dei plasticoni che producono oggi. :-) sempre se non avete fatto i fessi come me che quando la multinazionale nikon ha detto "noi non faremo mai un full frame" vi siete venduti le "vecchie" ottiche! èèèèhhh già mi son venduto il vecchio 16! poi mi son chiesto, ma come si fa a fidarsi di una multinazionale?

:-)

per la macro comunque non vedo grandi vantagi del full frame sul sensore fx.

impiego 60 mm - 105 mm macro e il 105 a volte abbinato al dupli 1, 7 x.

la scelta la fa la distanza di scatto e sopratutto la porzione di sfondo che desidero inquadrare. più l'ottica è lunga meno sfondo si inquadra. senza arrivare aagli estremi più "stacchiamo" lo sfondo più è facile controllarlo nella luce e sopratutto nello sfuocato. per esempio un 105 sul campo è più facile da usare di un 60 mm per ottenere sfondi omogenei e pastello. con un 200  o un 105 con dupli è più semplice non fare fuggurire un soggetto... come ad esempio una farfallla.

ciao

f

Commento da paola12 su 2 Gennaio 2011 a 16:22
il problema è che il full frame costa parecchio, anche come ottiche, quelle dedicate al formato inferiore non sempre sono adatte
Commento da Marco Antonini su 2 Gennaio 2011 a 16:14
In effetti non è male comprarsi un 300mm e ritrovarsi magicamente con un 450mm, il portafoglio ne giova e la differenza di qualità d'immagine non è così determinante (per i fotoamatori come me). Sui grandangoli però è una tragedia...
Commento da Mirko Sotgiu su 2 Gennaio 2011 a 16:01
Sensore che a me sinceramente sta "stretto" ma per la macro e gli animali si di qualità offre non pochi vantaggi per l'effetto "avvicinamento" che in realtà non è che un crop della diagonale visiva di un'ottica 35mm.
Commento da paola12 su 2 Gennaio 2011 a 15:40
ok grazie Christian e Fabio! :D
Commento da fabio liverani su 2 Gennaio 2011 a 15:37

reflex reflex, perl sensore picolo intendo di dimensioni inferior allo standard 35 mm della "vecchia" pellicola... le attuali refklex si dividono in full frame sensore 24 x 36 circa (il vecchio film 35 mm) e quelle con il sensore di dimensioni inferiori... generalemte 23 x 15 ma variuano a seconda di marca e modello.

ciao

f.

Commento da Christian Patrick Ricci su 2 Gennaio 2011 a 15:32
Fabio ha usato una reflex, per sensore piccolo si riferisce alla d300 nikon che ha un sensore più piccolo rispetto ad una full frame come la d3s
 

Membri (55)

 
 
 

Il sito di fotografia naturalistica
Christian Patrick Ricci

 Il sito di Fotografia delle Alpi Mirko Sotgiu

Il sito di fotografia naturalistica
Fabio Liverani

Manfrotto Photofarm e' endorser e testimonial di Manfrotto.

Photofarm e' partner e testimonial di Swarovski Optik

La scuola di fotografia naturalistica di Photofarm all'Oasi della palude di Casalbeltrame, capanni e tunnel professionali per la fotografia

Applicazioni iPhone per fotografi I docenti Photofarm sono fotografi di redazione di Oasis.
Applicazioni iPhone per fotografi

News Photofarm

Video

  • Aggiungi video
  • Visualizza tutti

© 2014   Creato da Christian Patrick Ricci.

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio